Madiba

09/12/2013 – La nostra paura più profonda
non è di essere inadeguati.
La nostra paura più profonda,
è di essere potenti oltre ogni limite.
È la nostra luce, non la nostra ombra,
a spaventarci di più.
Ci domandiamo: ” Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso? “
In realtà chi sei tu per NON esserlo?
Siamo figli di Dio.
Il nostro giocare in piccolo,
non serve al mondo.
Non c’è nulla di illuminato
nello sminuire se stessi cosicchè gli altri
non si sentano insicuri intorno a noi.
Siamo tutti nati per risplendere,
come fanno i bambini.
Siamo nati per rendere manifesta
la gloria di Dio che è dentro di noi.
Non solo in alcuni di noi:
è in ognuno di noi.
E quando permettiamo alla nostra luce
di risplendere, inconsapevolmente diamo
agli altri la possibilità di fare lo stesso.
E quando ci liberiamo dalle nostre paure,
la nostra presenza
automaticamente libera gli altri.

ORIGINI
Nelson Mandela è di origini aristocratiche. E’ stato figlio di un capo della tribù Thembu, Nelson Rolihlahla Mandela, ed è nato il 18 luglio 1918.
IL SUO NOME COMPLETO
Il nome completo è Nelson Rolihlahla Mandela.
CHI E’ STATO
Nelson Rolihlahla Mandela è stato un politico sudafricano. Inoltre è stato il primo presidente ad essere eletto dopo la fine dell’apartheid all’interno del suo Paese.
IL PREMIO NOBEL
Nelson Rolihlahla Mandela fu premio Nobel per la pace nell’anno 1993 insieme al suo predecessore Frederik Willem de Klerk.
VITA POLITICA
Nella sua breve vita politica ha dovuto subire una durissima battaglia. Un numero elevatissimo di case farmaceutiche intentarono un processo a Nelson Mandela portandolo in tribunale. L’accusa era quella di aver promulgato nel 1997 il “Medical Act”, una legge che permetteva al Governo del Sud Africa di importare e produrre medicinali per la cura dell’Aids a prezzi bassi ed accessibili a tutti.
PRIMO PRESIDENTE NELLE PRIME ELEZIONI MULTIRAZZIALI
Nelson Rolihlahla Mandela venne eletto Presidente nell’anno 1994, nelle prime elezioni multirazziali del Sudafrica, rimanendo in carica fino all’anno 1999.
PRIGIONIA
Nonostante 27 anni lunghi e bui di privazioni e di prigionia repressiva, pur avendo assistito a casi estremi di crudeltà, dolore, sofferenza e disperazione, in qualche modo questo uomo meraviglioso è uscito nobilitato, indomito e ostinato, rafforzato nella sua volontà di combattere sempre di più contro l’apartheid.
DEDICHE
In Giamaica, a Kingston, è stato dedicato un parco in suo onore.
BHARAT RATNA
Mandela è una delle due persone di origini non indiane (Madre Teresa è la seconda) ad aver ottenuto il Bharat Ratna, il più alto riconoscimento civile indiano nell’anno 1990.
COME VIENE RICORDATO
Il padre della lotta contro la segregazione razziale in Sud Africa, Mandela è il cognome assunto dal nonno. Il nome “Rolihlahla” (letteralmente “colui che provoca guai”) gli fu attribuito alla nascita; “Nelson” gli fu invece assegnato alle scuole elementari.Il nomignolo Madiba è il suo nome all’interno del clan di appartenenza, dell’etnia Xhosa.
VITA PRIVATA
Mandela ha avuto tre mogli, che hanno dovuto competere con la politica, la prigione e la pubblica piazza per ottenere l’attenzione del marito.
Credo ne sia valsa la pena.

Il 5 Dicembre 2013 rimarrà una data scolpita nella storia dell’umanità. Ci ha lasciati infatti un simbolo del ventesimo secolo, un uomo speciale, una personalità che ha cambiato il modo di pensare di milioni di persone.

20131207-103148.jpg

Cosa conta nella vita non è il semplice fatto di aver vissuto. E’ la differenza che abbiamo fatto nella vita degli altri che determina il valore della nostra vita”.

Autore: Alexsandra Panama | Vai al sito di Alexsandra Panama

Annunci

One thought on “Madiba

  1. Pingback: Il blog di Alexsandra Panama | Poli@rchia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...